Prevenire i fenomeni di bullismo in Sala dei Provveditori

Home Forum Cronaca Prevenire i fenomeni di bullismo in Sala dei Provveditori

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Giuseppe Pecoraro 1 settimana, 4 giorni fa.

  • Autore
    Articoli
  • #1687 Risposta

    Giuseppe Pecoraro

    Prevenire i fenomeni di bullismo. L’incontro è stato organizzato dalla Garda Karate Team e patrocinato dall’assessorato allo Sport del Comune di Salò.

    Credibilità, rispetto e consapevolezza

    Queste le parole chiave oltre che l’antidoto per combattere e, prima ancora, prevenire i fenomeni di bullismo. A parlare è Carmen Sansonetti (delegata Federazione Italiana Educatori Fisici e Sportivi Lombardia):

    «Il bullismo si cura con la prevenzione e la prevenzione parte dall’educazione. I luoghi nei quali si manifesta con maggiore intensità sono la scuola, la classe, i luoghi ricreativi, la mensa, i corridoi, il tragitto da casa a scuola, i luoghi religiosi, gli spazi extrascolastici e i luoghi nei quali si pratica sport. Gran parte della responsabilità è da attribuire alla famiglia. Troppo spesso i genitori hanno fretta e impongono anche ai figli questi ritmi frenetici che tolgono tempo alla riflessione su ciò che vorranno diventare da grandi, tolgono il tempo di sognare».

    Per educare al rispetto bisogna conoscere però il significato del termine rispetto. Da ciò ne deriva quindi la consapevolezza e da quest’ultima la credibilità che di noi riusciamo a dare agli altri. Questo kit rappresenta, secondo la Sansonetti, una buona base di partenza per tenere lontano da se atti di bullismo.

    Bullismo e cyberbullismo. L’avvento della tecnologia ha portato con sè anche questo aspetto:

    «Troppo spesso i genitori e gli adulti in generale tendono a sottovalutare i rischi legati al web. Spesso si sente dire “Mio figlio non usa internet, ha solo Facebook”. L’ignoranza sul funzionamento di questi nuovi strumenti di comunicazione è la causa, purtroppo, della stragrande maggioranza dei fenomeni di bullismo» ha spiegato.

    La tutela inizia dalla legge. Esiste, infatti, una nuova legge, la 71/2017 che consente ai minori di chiedere l’oscuramento, la rimozione o il blocco di contenuti a loro riferiti e diffusi per via telematica che ritengono essere atti di cyberbullismo.

    Consapevolezza significa anche sapere come funziona la società:

    «Nella vita esiste sempre una gerarchia, questo fatto non deve coglierci impreparati. Il rispetto di tale gerarchia evita il verificarsi di atti di bullismo» ha spiegato Massimo Giuliani (delegato Fiefs Lombardia).

    L’evento è stato organizzato da Garda Karate Team nella persona del tecnico Giovanni Marchetti e con il patrocinio del comune di Salò assessorato allo sport guidato da Aldo Silvestri, della Federazione Italiana Educatori Fisici e Sportivi e del Centro Nazionale contro il bullismo.

    http://www.bresciasettegiorni.it

Rispondi a: Prevenire i fenomeni di bullismo in Sala dei Provveditori
Le tue informazioni: