Cyberbullismo: “I social non prendono i giusti provvedimenti, ecco cosa si potrebbe fare”

Home Forum Come fare Cyberbullismo: “I social non prendono i giusti provvedimenti, ecco cosa si potrebbe fare”

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  filippo 8 mesi, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #1355 Risposta

    filippo

    Nel mondo odierno, i giovani tengono molta considerazione della loro reputazione nei social dato che questi sono parte integrante della loro vita, dandogli un peso ben superiore a quello dovuto. Questo implica la traslazione del fenomeno del bullismo anche nei social il quale prende il nome di cyber-bullismo. I social però non prendono i giusti provvedimenti per prevenire questo fenomeno, infatti, ogni foto che si posta sul web è ormai di dominio pubblico e nel caso in qui qualche utente salva o scarica la tua foto il social in questione solitamente non manda nessun avviso al proprietario di quest’ultima. Sarebbe facile per il social prevenire questo fenomeno. Basterebbe infatti richiedere una autorizzazione al proprietario della foto nel caso in cui un utente cercasse di scaricarla.

    Alcuni social avevano introdotto questa funzione ma non ha avuto successo come nel caso di Instagram, questo infatti aveva introdotto una funzione la quale,nel caso in cui un utente provava a scaricare una foto, il social mandava un avviso al proprietario dove chiedeva l’autorizzazione per cedere quella foto.Questa funzione era però facilmente aggirabile infatti dopo poco tempo il social l’ha eliminata.

    Consiglierei perciò di implementare questa funzione a tutti i social con controlli più rigidi, ma nel caso in cui dovesse comunque capitare un furto di dati il social potrebbe mettere a disposizione un e-mail dove gli utenti possono denunciare questo furto cosi che il social possa impegnarsi nel recupero dei dati.

Rispondi a: Cyberbullismo: “I social non prendono i giusti provvedimenti, ecco cosa si potrebbe fare”
Le tue informazioni: