Cyberbullismo, come denunciare?

Home Forum Come fare Cyberbullismo, come denunciare?

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Cetty Mannino 2 anni, 3 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #635 Risposta

    Cetty Mannino
    Moderatore

    Il cyberbullismo è un reato. Ma come denunciare?

    Se si vuole agire in sede penale la prima cosa da fare è sporgere querela alla autorità competenti, ad esempio Carabinieri o Polizia Postale . L’importante però è rispettare i tempi. Bisogna, infatti, sporgere querela entro tre mesi dal giorno in cui si ha avuto notizia che il fatto costituisce effettivamente un reato. E’ importante ricordare che il cyberbullismo, così come il bullismo, per potersi definire tale deve essere reiterato (cioè ripetuto più volte e dunque non singoli episodi) e intenzionale.

    La querela può essere fatta personalmente oppure attraverso un avvocato e deve contenere: una descrizione dei fatti; la frase, l’immagine o il video offensivo; il profilo dell’utente che ha pubblicato i contenuti  e l’I.D. di quest’ultimo, nonché le prove, quindi gli screenshot. Molti avvocati consigliano di non conservare semplicemente gli screenshot della pagina web in cui compare l’elemento incriminato. Anche la Corte di Cassazione ha chiarito infatti che, ai fini probatori, è necessario depositare una copia autenticata della stessa.

    Per cui, la copia conforme della pagina web per maggiore certezza dovrà essere eseguita da un notaio e successivamente potrà essere resa in copia su supporto informatico o cartaceo. Ricordiamo, ad ogni modo, che tutte le condotte lesive che si concretizzano attraverso l’utilizzo di frasi, immagini o video offensivi o di affermazioni dileggianti, ovvero veri e propri attacchi alla reputazione altrui, sono disciplinate dagli artt. 594 e 595 del Codice Penale.

    Una raccomandazione molto importante che arriva dalla Polizia Postale è, ad ogni modo, quella di “non commentare le pagine offensive perché così facendo si aumenta la loro visibilità. In pratica più commenti ci sono più queste pagine aumentano la propria capacità di «amici» e più segnalazioni servono per chiuderle”. Una volta fatta la denuncia però non subito i contenuti saranno rimossi. “Spesso – spiega la Polizia- le pagine anche dopo le vostre segnalazioni continuano a rimanere aperte perchè stiamo indagando in incognito, magari per risalire alla vera identità degli amministratori. In caso di reato queste persone verranno punite secondo la legge. Purtroppo c’è anche da dire che le normative penali tra i vari Stati sono diverse. Ciò che è previsto come reato in Italia o in Germania non è detto che lo sia in Gran Bretagna o negli U.S.A. e viceversa e quindi anche questo a volte è da ostacolo per la soluzione di determinate problematiche dell’utente”. Ecco spiegato perché purtroppo i tempi sono a volte lunghi.

    PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI 

Rispondi a: Cyberbullismo, come denunciare?
Le tue informazioni: